Home Page

La Miduna – Riconoscere

Data: 30 Apr 2017

 La-miduna-30-aprile-2017

Ed ecco, in quello stesso giorno [il primo
della settimana] due dei [discepoli] erano in
cammino per un villaggio di nome Èmmaus,
distante circa undici chilometri da Gerusalemme,
e conversavano tra loro di tutto
quello che era accaduto. Mentre conversavano e
discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e
camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti
a riconoscerlo. Ed egli disse loro: «Che cosa sono
questi discorsi che state facendo tra voi lungo il
cammino?». Si fermarono, col volto triste; uno di
loro, di nome Clèopa, gli rispose: «Solo tu sei forestiero
a Gerusalemme! Non sai ciò che vi è accaduto
in questi giorni?». Domandò loro: «Che

La Miduna – Passione

Data: 13 Apr 2017

 La-miduna-09-aprile-2017

In quel tempo Gesù comparve
davanti al governatore,
e il governatore lo interrogò
dicendo: «Sei tu il re
dei Giudei?». Gesù rispose:
«Tu lo dici». E mentre i
capi dei sacerdoti e gli anziani
lo accusavano, non
rispose nulla. Allora Pilato
gli disse: «Non senti quante
testimonianze portano contro
di te?». Ma non gli rispose
neanche una parola, tanto che il governatore rimase assai stupito. A ogni
festa, il governatore era solito rimettere in libertà per la folla un carcerato, a
loro scelta. In quel momento avevano un carcerato famoso, di nome Barabba.
Perciò, alla gente che si era radunata, Pilato disse: «Chi volete che io rimetta in
libertà per voi: Barabba o Gesù, chiamato Cristo?». Sapeva bene infatti che
glielo avevano consegnato per invidia. Mentre egli sedeva in tribunale, sua moglie
gli mandò a dire: «Non avere a che fare con quel giusto, perché oggi, in
sogno, sono stata molto turbata per causa sua». Ma i capi dei sacerdoti e gli
anziani persuasero la folla a chiedere Barabba e a far morire Gesù. Allora il governatore
domandò loro: «Di questi due, chi volete

La Miduna – Più forte

Data: 02 Apr 2017

 La-miduna-02-aprile-2017

In quel tempo, le sorelle di Lazzaro mandarono
a dire a Gesù: «Signore, ecco, colui che tu ami
è malato». All’udire questo, Gesù disse:
«Questa malattia non porterà alla morte, ma è
per la gloria di Dio, affinché per mezzo di essa il
Figlio di Dio venga glorificato». Gesù amava
Marta e sua sorella e Lazzaro. Quando sentì che
era malato, rimase per due giorni nel luogo dove
si trovava. Poi disse ai discepoli: «Andiamo
di nuovo in Giudea!». Quando Gesù arrivò, trovò
Lazzaro che già da quattro giorni era nel
sepolcro. Marta, come udì che veniva Gesù, gli
andò incontro; Maria invece stava seduta in
casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato
qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so
che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà
». Gesù le disse: «Tuo fratello risorgerà». Gli
rispose Marta: «So che risorgerà nella risurrezione
dell’ultimo giorno». Gesù le disse: «Io sono la risurrezione
e la vita; chi crede in me, anche

La-miduna-26-marzo-2017

In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita; sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco e gli disse: «Va’ a lavarti nella piscina di Sìloe», che signifi

ca “Inviato”. Quegli andò, si lavò e tornò che ci vedeva. Allora i vicini e quelli che lo avevano visto prima, perché era un mendicante, dicevano: «Non è lui quello che stava seduto a chiedere l’elemosina?». Alcuni dicevano: «È lui»; altri dicevano: «No, ma è uno che gli assomiglia». Ed egli diceva: «Sono io!». Condussero dai farisei quello che era stato cieco: era un sabato, il giorno in cui Gesù aveva fatto del fango e gli aveva aperto gli occhi. Anche i farisei dunque gli chiesero di nuovo come aveva acquistato la vista. Ed egli disse loro: «Mi ha messo del fango sugli occhi, mi sono lavato e ci vedo». Allora alcuni dei farisei dicevano: «Quest’uomo non viene da Dio, perché non osserva il sabato». Altri invece dicevano: «Come può un peccatore compiere segni di questo genere?». E c’era dissenso tra loro. Allora dissero di nuovo al cieco: «Tu, che cosa dici di lui, dal momento che ti ha aperto gli occhi?». Egli rispose: «È un profeta!». Gli replicarono: «Sei nato tutto nei peccati e insegni a noi?». E lo cacciarono fuori. Gesù seppe che l’avevano cacciato fuori; quando lo trovò, gli disse: «Tu, credi nel Figlio dell’uomo?». Egli rispose: «E chi è, Signore, perché io creda in lui?». Gli disse Gesù: «Lo hai visto: è colui che parla con te». Ed egli disse: «Credo, Signore!». E si prostrò dinanzi a lui. Gv 9, 1.6-9.13-17.34-38 forma lunga: Gv 9, 1-41

ESTRAZIONE LOTTERIA 2017

Data: 21 Feb 2017

ELENCO BIGLIETTI VINCENTI

 Lotteria

 La-miduna-12-febbraio-2017

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli. Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio”. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Avete inteso che fu detto: “Non commetterai adulterio”. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore. Avete anche inteso che fu detto agli antichi: “Non giurerai il falso, ma adempirai verso il Signore i tuoi giuramenti”. Ma io vi dico: non giurate affatto. Sia invece il vostro parlare: “sì, sì”, “no, no”; il di più viene dal Maligno». Mt 5, 20-22a.27-28.3334a.37

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 ... 55 56 57 Avanti